martedì 30 luglio 2013

Recensione: Cinquanta Sfumature di Grigio

Questo è un libro che ho letto un anno fa, precisamente nel periodo del boom di vendite.
Ho scritto la recensione nel mio vecchio blog e mi sarebbe dispiaciuto fosse andata persa così la ripropongo anche qui...sperando di poter reindirizzare verso la retta via il povero lettore che, attratto dalla grande pubblicità avuta da questo libro, caschi nella trappola e stia per commettere l'errore di comprare il libro più ridicolo della storia della letteratura straniera.

_________________________________________________________



Cinquanta Sfumature di Grigio

Titolo originale: Fifty Shades of Grey
Editore: Mondadori (Collana Omnibus Stranieri)
Pubblicato: Giugno 2012
Pagine: 548
Prezzo: Euro 14,90

Trama:

Quando Anastasia Steele, graziosa e ingenua studentessa americana di 21 anni, incontra Christian Grey, giovane imprenditore miliardario, si accorge di essere attratta irresistibilmente da quest'uomo bellissimo e misterioso e di volerlo a tutti i costi. Incapace a sua volta di resisterle, anche lui deve ammettere di desiderarla, ma alle sue condizioni. Presto Anastasia scoprirà che Grey ha gusti erotici e pratiche sessuali decisamente singolari ed è un uomo tormentato dai suoi demoni e consumato dal bisogno di controllo. Nello scoprire l'animo enigmatico di Grey, Anastasia conoscerà per la prima volta i suoi più oscuri desideri, di cui tutte parlano.

*****

Il libro che ha venduto milioni e milioni di copie superando addirittura i libri di Harry Potter?!?!?!
Il libro che ha elettrizzato tutte le donne!?!?!
QUELLO CHE OGNI DONNA VUOLE!?!?!?!?

MA STIAMO SCHERZANDO?!
Ma è davvero così che si vedono le donne?
E' davvero con sottomissione e sculacciate che le donne di oggi si eccitano?!
Se è così, io faccio parte di una categoria TOTALMENTE diversa di donne!!!

Che dire.....sono infuriata!
Non bastava Twilight a rovinare la letteratura fantasy…doveva arrivare pure la E.L.James a corrompere la letteratura erotica!
Ho letto diversi romanzi erotici in passato e questo decisamente non ha niente a che vedere con la narrativa erotica che conosco.
Un libro scialbo, ripetitivo e noioso...e per di più scritto in maniera banale!
Più che un caso letterario è una vera e propria truffa ai danni dei lettori commerciali che rapiti e incuriositi dalla grande pubblicità sono indotti a spendere i loro soldini per un romanzo così scadente.

La E.L.James tenta di scrivere un romanzo sulla falsariga di Twilight, ricalcando i personaggi della Mayer ,con caratteristiche e personalità simili, e ponendoli in un contesto erotico.
Il risultato a mio parere è pessimo e decisamente patetico.

venerdì 26 luglio 2013

Per sempre...bambina.

Perché a qualsiasi età, per quanto i problemi, le responsabilità e le delusioni della vita possano aver raffreddato le nostre emozioni e irrigidito il nostro carattere, c'è sempre dentro ognuno di noi un bambino pronto ad uscire fuori e che reclamerà sempre quella incosciente ed innocente leggerezza nel vivere la vita senza prendere il mondo troppo sul serio.



E io VOGLIO essere così, PER SEMPRE...BAMBINA, ed emozionarmi per le cose semplici, stupirmi per ogni piccola scoperta, guardare il mondo con la semplicità nell'animo, trovare la gioia in un sorriso, aver bisogno di essere amata da chi sa apprezzarmi per quello che sono ed amare senza dover chiedere niente in cambio e immaginare...credere...sognare...che il mio futuro non può che regalarmi grandi cose.

giovedì 18 luglio 2013

Prologo - L'Inizio dalla Fine

Iniziare un nuovo blog è un po' come presentarsi a una cena di sconosciuti.
Hai l'impressione che tutti ti stiano guardando con i raggi laser, pronti a carpire qualsiasi piccolo dettaglio fuori posto per giudicarti ancor prima di lasciarti aprire bocca.
Hanno tutti un sorriso plastico stampato in faccia e gli sguardi opachi di chi non dice niente, ma ha la mente arrovellata dai pensieri.
E tu non puoi che sentirti nuda di fronte a quegli sguardi...ma non ti lasci intimidire e a testa alta, petto in fuori e pancia in dentro, cercando di non inciampare in un tacco (come succede ai migliori anti-eroi della letteratura attuale), sfoggi il tuo sorriso plastico migliore e ti presenti con una disinvoltura e una simpatia così ostentate da sembrare ubriaca, ma mentre di certo tutti pensano che ti sei fatta un aperitivo di troppo, dentro di te vorresti sparire.
Il primo impatto è sempre quello più difficile da affrontare, poi le cose in realtà non vanno così male: tutti si ubriacano o forse ti ubriachi solo tu...e se ti ritrovi mezza nuda a ballare sul tavolo col trucco sbavato e una bottiglia in mano, non hai più timore che possano giudicarti male...tanto domani non ricorderai niente.


Ok...sto divagando...come sono arrivata a parlare di una sbronza? Ah, già! Il blog!
Beh, io non intendo iniziare con sorrisi plastici e personalità multiple, ma voglio essere ME, senza trucchi né maschere.

*******

Prima di questo blog, questa pagina esordiva più o meno così......

Rewind....




"....Tra le tante passioni con cui riempio le mie giornate, la prima tra tutte è sicuramente la lettura.
Sono un'accanita lettrice, nonché una libraia...almeno fino a quando la crisi e gli ebooks non stroncheranno il mio mercato, ed era già da un po' che pensavo di creare un bel blog dove poter parlare di libri.

Quello che vorrei proporvi non è un blog di anteprime e recensioni, in quanto mi sarebbe impossibile con il poco tempo a mia disposizione informarmi sulle uscite dei nuovi libri e redigere delle recensioni a regola d'arte.
Piuttosto vorrei parlarvi del mio rapporto con i libri, di come vivo le storie che leggo, delle emozioni e delle fantasie che i libri mi regalano e perché no, divagare anche su argomenti che esulano dal mondo dei libri.....un po' come a un circolo del libro, dove tra un pasticcino e un caffè si discute di libri, di idee e di vita....."

Forward.....




Era il lontano 10 Agosto di un anno fa...quando con un lavoro, un fidanzato e tanti buoni propositi avevo voglia di condividere ciò per cui dedicavo gran parte delle mie giornate, la mia più grande passione fin da bambina: i libri!

Ma per quanto si possa mettere passione nelle cose che si fanno, non sempre le cose vanno poi come si spera.
Arrivano situazioni in cui siamo disarmati e impotenti e per quanto ci si possa sforzare di combattere, non saremo mai in grado di vincere...e come dice Giorgia nella sua canzone.....
"Quanto costa la guerra, 
se non c'è speranza di vincerla, 
devi arrenderti.".....
...e si, mi sono arresa...o meglio sono stata costretta a farlo.
La crisi è arrivata, ho perso il lavoro e con esso tutti i miei buoni propositi.

Non voglio annoiare con i miei discorsi tristemente sfigati...odio commiserarmi...
...sta di fatto che con un bimbo a carico, senza lavoro e con una buona dose di rabbia in corpo, mi trovo a riprendere in mano la mia vita e ad indirizzarla da qualche parte.
Dove? Non lo so ancora.

Ma se è vero che:
- chiusa una porta si apre un portone...
- è nel buio che la luce può brillare...
- la crisi porta progressi...
e bla bla bla....


E' proprio da qui che voglio iniziare.
L'inzio dalla fine.